Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Graziella 20″’ Category

Finalmente ho trovato il disco della graziella flor ( oltre ad avere la bici ) la sigla e’ carina anche se il testo e’ molto semplice.

Da Disco della Graziella Flor

sopra una immaggine del mio disco  su youtube ho messo il filmato (si intravede ache la mia collezione).

 

http://www.youtube.com/watch?v=rJcF9-P8gsc

 

Read Full Post »

Dopo la graziella Leopard del nostro amico Mario da Napoli ecco la sua  Graziella 20″ di colore nero da lui restaurata questo modello (una rossa e’ gia presente nel nostro sito ) sono le ultime produzioni carnielli e hanno il carter dello stesso colore del telaio cambia rispetto ai primi modelli il tipo di faro anteriore e il manubrio nel quale cambiano le leve dei freni (presenti anche nella florence).

 

Clicca l’immagine sotto per aprire l’album

Graziella Black

Read Full Post »

Erminio ci invia le foto di due particolare Grazielle a carter chiuso e nelle colorazioni grigio ed arancio metallizzati. A questi colori si aggiunge anche il rosso ed l’oro (sempre matallizzati).

Clicca sulla foto per visualizzare l’album

Graziella 20″ carter chiuso colori grigio ed arancio metallizzato

 

E sotto la Graziella Nera che arricchisce questa sezione del nostro amico Mario da Napoli da lui restaurata

clicca l’immagine sotto per aprire l’album

Graziella Black

Read Full Post »

Insieme alla Flor la Graziella ha distribuito il disco del quale si alleghiamo le foto.

Disco della Graziella Flor

Read Full Post »

l’amico Marco ci segnala una Graziella 20″ dotata di motore Garelli messa in vendita a 1000 euro. il venditore descrive l’oggeto in questo modo:

Garelli mosquito graziella 387 baby
anno 1967
cc 35.15
certificato ciclomotore libretto originale

Clicca sulla foto per visualizzare l’abum.

Graziella 20″ mosquito-Garelli

Read Full Post »

Desidero inviarti alcune immagini del mio ultimo “salvataggio”. S tratta di una Graziella Blu da 20.
Era abbandonata nel parcheggio del mio hotel di Riccione, ridotta ad un ammasso informe di ruggine, ma completa, con residui di decal.
Apparteneva al padre dell’attuale proprietario dello stesso Hotel, di 86 anni, che l’aveva abbandonata da decenni nel fondo di un magazzino. L’idea che quarant’anni fa questa Graziella si pavoneggiasse per viale Ceccarini, sicura della sua supremazia sulle altre meno nobili due ruote, mi ha fatto tentare un recupero che sembrava, sulle prime, disperato.
L’amore per questo mezzo e la voglia di farle rivivere i momenti passati, mi ha dato una forza ed una determinazione che non sospettavo.
Mi pare che ora si possa dire che ne sia valsa la pena e posso dirmi soddisfatto del risultato.
La mia piccola vittoria sul tempo e sugli eventi spero di portela festeggiare con lei, di nuovo in viale Ceccarini.
Unico rammarico, denunciato persino da mia moglie, alquanto agnostica e distaccata su questa tematica: non ho fotografato il relitto di partenza,  che avrebbe sicuramente valorizzato quanto sopra.
Pazienza: io sono consapevole sia del punto di partenza, sia di quello d’arrivo.
Un abbraccio.
Brunetto

20 ” restaurata da brunetto

Read Full Post »

Salvatore ci ha mandato le foto dell’ultimo restauro effettuato su un Graziella Flor. E’ stato un restauro molto costoso considerato che ha utilizzato esclusivamente pezzi originali Carnielli.

Clicca sulla foto per visualizzare l’album

Graziella 20″ Flor di Salvatore

Read Full Post »

Ecco l’ultimo, inguardabile, modello di Graziella di cui ci sono giunte le foto.

Si tratta della Graziella Florence dalle caratteristiche completamente atipiche, a partire dal portapacchi squadrato che caratterizza tutte le pieghevoli della concorrenza. Inoltre ruotoni da Graziella Cross, frenia tamburo. Un coacervo di parti assemblate quasi a caso. Un modello del quale non si sentiva alcun bisogno.

Da Florence

Read Full Post »

Eccovi alcune locandine, tra queste le copertine di un disco che pubblicizzava la Graziella Flor

Clicca sulla foto per visualizzare l’album

articoli e locandine

Read Full Post »

Ecco due foto di una 20″ dell’amico Diego davvero particolare. Innanzitutto monta il freno posteriore a tamburto e poi il portapacchi posteriore è saldato al telaio e non bullonato come di solito e le leve dei freni sono cromate e non in alluminio.

L’amico Beppe aveva notizie di questo modello e quindi ci assicura la sua originalità, a parte le modifiche incorse al faro ecc.

Un aspetto meriterebbe di essere indagato, ovvero la particolare forma del telaio sotto il movimento centrale, che doveva servire per alloggiare qualcosa. ma cosa ?

Clicca sull’immagine per sfogliare l’album

Graziella 20 con freno a tamburo e portapacchi saldato

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »